Per cominciare a pregare

C’è una preghiera che san Josemarìa Escrivà insegnò e consigliò ai suoi figli dell’Opus Dei per iniziare l’orazione mentale quotidiana. Non tutti la usano, e non sempre; ma al di là delle preferenze personali, bisogna dire che… funziona.  🙂  Intendo dire che aiuta davvero ad “entrare” nello spirito di orazione. Vorrei fare qualche personalissima osservazione su alcune parole di questa preghiera.

Signore Mio e Dio mio,
credo fermamente che sei qui,
che mi vedi, che mi ascolti.
Ti adoro con profonda riverenza.
Ti chiedo perdono dei miei peccati
e grazie per fare con frutto questa orazione.
Madre mia Immacolata,
san Giuseppe, padre e signore mio,
Angelo mio custode,
intercedete per me.

Signore Mio e Dio mio, credo fermamente che sei qui, … è il grido soffocato di Tommaso otto giorni dopo la Resurrezione.

E’ la frase che fa di un vagone ferroviario affollato, di un bancone di negozio, della sala rianimazione di un ospedale, altrettante cattedrali. Il luogo banale e scontato del nostro daffare quotidiano si riempie improvvisamente  della consapevolezza della presenza di Dio Uno e Trino.

… che mi vedi, che mi ascolti.

un’acuta, necessaria distinzione: i due termini non si equivalgono.

“Mi vedi”, cioè: sto davanti ai Tuoi occhi, tutto scoperto, tutto visibile, trasparente, come realmente sono, quale io stesso non so di essere.

“Mi ascolti”, ovvero accogli me non solo in ciò che sono realmente, ma anche in ciò che presumo di essere. Infatti ciò che Ti racconto di me, della mia vita, delle circostanze, è spesso molto distante della realtà: ma Tu accogli anche questa buffa, confusa, frammentaria immagine che ho di me stesso e della realtà circostante. Mi ami talmente che tieni gran conto persino di quella.

Il passaggio successivo è un atteggiamento quasi spontaneo, inevitabile, l’unica cosa “logica” da fare davanti a una Presenza così:

Ti adoro con profonda riverenza.

Poi mi ricordo di me:

Ti chiedo perdono dei miei peccati
e grazie per fare con frutto questa orazione.

come nel Padre nostro, lo sguardo della preghiera è planato un po’ più giù, e mi sono accorto di essere un grumo di povertà: bisognoso di tutto. Innanzitutto di perdono, poi di mille altre cose, di cui ho appunto intenzione di parlarTi. Allora Ti chiedo persino di aiutarmi a chiederTi aiuto (cfr. Romani 8, 26: anche lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza; non sappiamo infatti come pregare in modo conveniente, ma lo Spirito stesso intercede con gemiti inesprimibili).

Commuters during peak hour

Commuters during peak hour (Photo credit: Wikipedia)

E siccome non siamo mai soli, neanche in quel momento, chiamo in aiuto anche altri amici Tuoi e miei, e li metto al lavoro, così che la mia preghiera nelle viscere della metropolitana cittadina diventa una faccenda che coinvolge tutto il cielo:

Madre mia Immacolata,
san Giuseppe, padre e signore mio,
Angelo mio custode,
intercedete per me.

Gli inconsueti appellativi riservati a san Giuseppe, quasi “rubati” a Dio stesso,  stanno a ricordare che fra loro, lui è il più simile a me: un uomo, nato col peccato originale, un lavoratore, spesso a corto di soldi… eppure Gesù stesso gli ubbidiva. Ecco perchè è padre, ed è signore. E prega al mio fianco, con me, perchè riconosce che la sua condizione terrena è stata tanto simile alla mia attuale, sotto vari aspetti.

Nel cerchio di questi incredibili Amici, immersa nel Cuore di Cristo, la mia preghiera – quasi sempre stentata, distratta, sonnacchiosa, svogliata – è già paradiso.

Annunci

4 thoughts on “Per cominciare a pregare

  1. Grazie di questa riflessione e di aver pubblicato questa preghiera bellissima di San Josè Maria.Ho parecchi amici dell’ Opera e le cosa che più mi piace di loro è la letizia dei loro sguardi,leggendo questa preghiera mi pare di capire un pò di più da dove venga.
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...