La nostra ordinarietà

Ricetta infallibile per essere sempre scontenti di sé e del mondo è credersi in qualche modo speciali.

E per contrasto: proprio questo è uno dei più bei regali della vita, quando si passa la quarantina: a meno di qualche patologia nevrotica, si raggiunge – tutti quanti – l’evidenza di essere persone normalissime.

Imparando a scoprire e valorizzare
la nostra ordinarietà,
noi alimentiamo un atteggiamento amichevole
verso noi stessi e verso il mondo,
che è l’essenza di uno spirito sano“.

Thomas Moore (1779 – 1852).

Ed è proprio allora che comincia la riconciliazione con se stessi e con il mondo intero: inizia come un armistizio, poi pian piano cresce la pace, e a sua volta questa diventa una cordiale amicizia.

Lo dice anche Mike Scott in una deliziosa piccola canzone:

Mike Scott at The Hague 2002 2

Mike Scott (Wikipedia)

I’m learning to love him
to love and forgive

I’m learning to trust him
to let the man live

I’m learning to see him
to see who he is

I’m learning to love
the beauty he is
I’m learning to hold
his life in my hands

I’m learning to love
me just as I am

Sto imparando ad amarlo, ad amare e perdonare
Sto imparando a fidarmi di lui, a lasciarlo vivere
Sto imparando a vederlo, a vedere chi è
Sto imparando ad amare la sua bellezza
Sto imparando a tenere la sua vita nelle mie mani
Sto imparando ad amare me così come sono

Potete ascoltare la canzone qui. La citazione di Moore l’ho trovata qui. La foto in basso è di Lewis W. Hine ed è una delle mie foto preferite di sempre.

Lewis W Hine, electrician in powerhouse, 1925

Annunci

One thought on “La nostra ordinarietà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...