Ecco l’inganno consueto

Ecco l’inganno consueto
venire dalla sua vecchia città, ancora una volta:
solo io potrei capirti
solo io ti conosco
io soltanto…
balle, io non so il tuo volto né il tuo cuore
nulla so dei tuoi tremori
e la tua furia
non la conosco

nov. ’86

self portrait for college IV_MMVI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...